Bomboniere e Pensierini fine festa,  Per la casa,  Proposte Natale 2017

Lanterne, che passione!

Chi non ama le lanterne, con l’atmosfera soffusa e romantica che crea il bagliore delle candele ed il senso di calore e familiarità che emanano?

Le lanterne non servono solo ad illuminare, ma sono soprattutto elementi d’arredo! Immaginatele in camera da letto, a fine giornata, quando ti ritrovi finalmente a chiacchierare con il tuo partner, della giornata magari frenetica e stressante che avete affrontato… Vi aiuteranno a creare un ambiente rilassante e sereno. E in balcone o in giardino, sparse un po’ qua un po’ là, renderanno unica e piacevole una serata tra amici. Oppure usate come centrotavola, alternandone una grande a due o tre più piccoline… Per non parlare del periodo di Natale, quando le lanterne coordinate ad addobbi e albero di Natale, contribuiscono a creare quell’atmosfera magica, colorata, luccicante tipica del periodo più bello dell’anno!

Io le adoro, si è capito? 😀 Indubbiamente in commercio ve ne sono di innumerevoli e delle forme più svariate, ma vuoi mettere la soddisfazione di provare a realizzarle con le proprie mani? E così, non potevo non pianificarle tra i progetti da provare prima della fine dell’anno!

Partiamo sempre dal disegnare il nostro cartamodello. Questo è il mio, ma potete veramente dare libero sfogo alla vostra fantasia, creando le forme più disparate. Le misure possono essere modificate a vostro piacimento. Io ho trovato una giusta proporzione con queste. Nel caso delle lanterne, conviene utilizzare il feltro da 3 o 5 mm, così rimane in piedi senza il rischio che si ripieghi su sé stessa. Io ho utilizzato un color cipria, perché volevo qualcosa di neutro che potesse adattarsi a qualunque occasione d’uso. Ma voi potete scegliere il colore che meglio si abbina ai vostri ambienti.

Cartamodello Lanterna

All’interno va messo necessariamente il lumino a led, altrimenti rischiereste di incendiare casa! Una volta ritagliati i pezzi necessari, quindi 2 lati reticolati, 2 lati con apertura a cuore e 2 basi (una la utilizzerete come cappello per chiudere la lanterna), dovrete procedere ad incollare i pezzi. Questo è uno di quei lavori dove non è necessario saper cucire, perché in questa versione non utilizzeremo ago e filo.

lanterna

A me viene meglio incollare prima le finestre – alternandone una reticolata a una col cuore – e poi incollare il cubo alla base, perché così riesco a centrarlo perfettamente, prendendo le distanze con un righello. Ma ciò non toglie che voi possiate partire dall’incollare prima la finestra alla base e procedere poi ad aggiungere le altre finestre. Ognuno poi trova il proprio modo di procedere, non c’è mai una regola o un solo modo di fare le cose. Bisogna buttarsi, osare e trovare la propria tecnica. 😉

Il risultato finale dovrebbe risultare pressappoco come questo.

lanterna shabby

Potete decorare la vostra lanterna come preferite. Io ho ricavato dei fiori utilizzando 3 misure diverse di tagliabiscotti… Ci si ingegna come si può.  💡 🙂

tagliabiscotti

Stavolta ho utilizzato il pannolenci, perché essendo morbido, è più indicato per questo tipo di decorazioni. Ne ho ritagliati 8 per tipo, in modo da ricavarne un fiore da 8 petali con colori alternati (bianco e cipria nel mio caso) e ne è venuto fuori questo.

fiore lanterna

Ok, la mia prima lanterna non sarà stata perfetta, ma io l’ho amata fin da subito. Ogni volta che la guardo, sulla mensolina della parete attrezzata, ancora mi sbrilluccicano gli occhi e ricordo l’emozione nel vederla finita…

A questa ne sono succedute altre, e sono piaciute così tanto che mi sono state commissionate per regalarle alle maestre di mio figlio come pensierino di Natale… Ma di questo vi racconterò la prossima volta 😉

Spero anche stavolta di esservi stata d’aiuto… Vi invito ancora una volta a seguirmi su Facebook, su Pinterest oppure su Instagram, per essere sempre aggiornati sulle novità.

E se vi fa piacere lasciate un commento 😉

“La creatività è contagiosa… Trasmettila!”

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: