Bomboniere e Pensierini fine festa,  Per la casa

Piante in feltro e pannolenci: addio pollice nero!

Quando mi regalano una pianta, so bene che fine farà… E il vaso andrà inesorabilmente ad aggiungersi alla collezione! Non ho decisamente il pollice verde. Eppure, non solo ci metto sempre tanto impegno, ma adoro le piante, soprattutto quelle grasse, e i fiori. Trovo che contribuiscano a rendere la propria casa più bella e accogliente…

Ma loro lo sanno! Appena mi vedono, si fanno il segno della Croce e già le prime foglie cominciano ad abbattersi!! Vi racconto un aneddoto… A scuola materna, l’anno scorso, le maestre di mio figlio hanno fatto piantare ai bambini il seme della zucchina, in modo da regalare a noi genitori, la piantina da curare e far crescere insieme. Io non ne sapevo nulla, altrimenti avrei troncato l’iniziativa sul nascere, ma un giorno Samuele torna a casa, felice e contento con questa piantina… “Mamma, mi raccomando, io l’ho annaffiata ogni giorno, guarda che bel lavoro ho fatto! Adesso devi prendertene cura tu!” 😳 Panico! Potevo mai deluderlo? Ebbene, io lo giuro, ho messo acqua quasi tutti i giorni, ho trovato la giusta fonte di luce, le parlavo pure (ho letto da qualche parte che alle piante si parla!) e dopo qualche settimana, si intravedeva la prima zucchina! Quasi mi commuovevo!! La zucchina aveva capito che ce la stavo mettendo tutta!!! Era un chiaro segnale che mi voleva bene! Era così piccola e tenera… Cresceva a vista d’occhio e io e Samu eravamo felicissimi. Una mattina, sento un urlo che mi ha fatto sobbalzare dal letto (era sua abitudine, alzarsi e, prima ancora di far pipì, andare a controllare la sua piantina!)… “Noooooo, mammaaaaaaa, che hai fattooooooooooo???” Raggiungo di gran carriera Samuele. La zucchina afflosciata a terra!! 😥 E la colpa di chi poteva essere, secondo voi?? In estate le maestre hanno fatto piantare anche un semino di tulipano (sono fissate con questi fiori!!). Samuele ha cercato di rifiutarsi, ma alla fine ha dovuto farlo e portare a casa un vaso pieno di terra dicendomi solo “C’è un tupilano (non riusciva a dirlo bene 😆 ), mi dispiace che morirà”. Ebbene si, lo abbiamo abbandonato sul davanzale della finestra. Quella è stata l’ultima pianta entrata in casa mia!

Ora voi vi chiederete “ma cosa c’entra questa triste storia con il tuo sito?” C’entra. E ve lo spiego. Amo le piante e amo i fiori. Non amo le piante finte e non amo i fiori finti. Amo il pannolenci! Per associazione di idee amo le piante e i fiori in pannolenci. 😆 😆

Lo so che è difficile stare dietro ai miei ragionamenti, ormai sono abituata alle espressioni a punto interrogativo rassegnato della faccia di mio marito, però in casa le piante danno sempre quel tocco in più. Stanno a significare che c’è vita, gioia… E voi direte anche “ma non è che le piante in pannolenci siano vere…” E avete ragione, ma dietro c’è anche lì vita e gioia. Nel pensarle, disegnarle, e poi realizzarle. C’è amore. C’è passione. E non possono non trasmettere queste grandi emozioni a chi entra in casa!

L’occasione mi è stata presentata su un vassoio d’argento! Infatti, non faccio in tempo a pensare di realizzare una bella pianta in pannolenci da mettere in sala, che mi arriva una commissione di bomboniere per una Cresima. E indovinate un po’ cosa mi viene richiesto? Delle piantine grasse – le mie preferite!!

Nelle foto che seguono, le vedete complete di scatola in PVC trasparente, sacchettini realizzati con rete e tulle bianchi (se passate dalle mie parti, trovate tutto questo da Loft a San Donato Milanese) e confetti Buratti gusto mandorla, per etichette adesive e tags invece mi sono rivolta a Vento di Idee, la pagina Facebook di una ragazza molto in gamba che si occupa di Graphic Design, che ha realizzato il mio logo e gli adesivi esattamente come io li avevo in mente. Agli invitati sono piaciute tantissimo… E voi? Cosa ne pensate? Io credo che si possano adattare benissimo a qualunque occasione richieda delle bomboniere. Da un battesimo al Matrimonio o anche per un anniversario di matrimonio…

Vi lascio alle immagini, ma come sempre, vi invito a lasciare un messaggio se vi è piaciuto l’articolo, se avete domande o richieste particolari, se volete che io faccia un videotutorial (o tutorial fotografico passo passo) per spiegarvi come è possibile realizzarle o anche per darmi qualche consiglio su come far durare le piante a casa. 😉

“La creatività è contagiosa… Trasmettila!”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: